I Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR) sono aeromobili comandati a distanza mediante una stazione fissa o mobile. Tali mezzi aerei sono sempre più utilizzati in ambito civile, in particolare nella fascia di peso più bassa (sotto i 25 Kg), per attività connesse alla sorveglianza del territorio, rilevamento delle condizioni ambientali, riprese aeree, trasmissione dati, nonché per impiego in ambienti ostili, come monitoraggio incendi boschivi o per attività di ricerca di dispersi in superficie.
Il principale ambito di interesse del Nucleo SAPR di Camelot HIM riguarda le operazioni di soccorso, in quanto detti sistemi consentono il monitoraggio degli scenari operativi e la trasmissione a terra di immagini e dati, utili ai soccorritori e alle relative Sale Operative per supportare l’attività decisionale e di monitoraggio.
I SAPR possono trovare, inoltre, utilità in missioni di ricerca in aree estese, remote o sotto condizioni ambientali avverse, dove i mezzi aerei tradizionali possono trovare impedimenti o limitazioni per la primaria necessità di tutelare la sicurezza del personale soccorritore e di quanti sorvolati. I SAPR possono essere equipaggiabili, secondo necessità, con specifici sensori e strumentazione ad elevato contenuto tecnologico.
I dati trasmessi dall’APR possono essere elaborati, con specifiche tecnologie informatiche, e possono integrare i sistemi cartografici GIS (Geographic Information System), consentendo la realizzazione di un efficace e rapido strumento di ricognizione e geolocalizzazione, particolarmente utile nelle situazioni di emergenza, di ricerca e di soccorso.
I SAPR rappresentano, dunque, un valido supporto alle numerose attività già svolte da Camelot HIM e possono annoverarsi, finalmente, tra i mezzi di ausilio al soccorso.

Home